Con un suggestivo taglio del nastro presso l’area del Nuovo Padiglione allestita dalla Regione Puglia è stata inaugurata stamane la 68esima edizione della Fiera Internazionale dell’Agricoltura e della Zootecnia di Foggia. C’era il pubblico delle grandi occasioni a salutare l’avvio dell’attesa rassegna agrozootecnica di primavera e ad ascoltare gli attesi interventi dei massimi rappresentanti degli Enti fondatori.

Francesco Miglio, Presidente della Provincia di Foggia, nel ribadire il sostegno dell’Amministrazione Provinciale alla Fiera di Foggia,  ha sottolineato le grandi potenzialità della Capitanata e la ritrovata capacità dei diversi attori istituzionali di sapersi unire attorno alle più importanti questioni riguardati lo sviluppo del territorio.

Il Presidente della Camera di Commercio di Foggia, Fabio Porreca, ha quindi dato del grande impegno profuso dai dirigenti e dal personale e dell’ente fieristico dauno, che, pur tra oggettive e non trascurabili difficoltà, ha assicurato all’intera comunità lo svolgimento di una manifestazione di punta per il  mondo agricolo ed ora dovrà misurarsi con le nuove frontiere della digitalizzazione e più in generale dell’innovazione, anche per rispondere meglio alle esigenze di  operatori e visitatori.

Francesco Amorese, Assessore all’Ambiente del Comune di Foggia – intervenuto in rappresentanza del Sindaco Franco Landella – ha parlato della fieragricola come di un evento ormai scolpito nella storia e che, senza nascondere le difficoltà degli ultimi,  può allo stesso tempo guardare con ottimismo al futuro grazie al rafforzato entusiasmo che l’organizzazione della 68esima Fiera Internazionale dell’Agricoltura sta dimostrando.

Un settore, quello dell’agricoltura, chiamato a concorrere – attraverso le organizzazioni di rappresenta ad assicurare contributi fattivi di proposte e progettualità per il rilancio della Fiera: è stato uno dei temi affrontai nel suo intervento dal Commissario Straordinario della Fiera di Foggia, Potito Belgiosioso, il quale ha ricordato la grande valenza del protocollo di intesa siglato tra Provincia, Comune, Camera di Commercio e Fiera di Foggia per il rilancio delle attività e delle manifestazioni fieristiche, nel quadro di un progetto più ampio di riqualificazione del quartiere fieritsico.

All’importante protocollo di intesa ha fatto riferimento anche l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, il quale ha ribadito che il governo regionale  saprà sempre e concretamente apprezzare gli sforzi degli enti locali finalizzati ad un rilancio della Fiera, non facendo mai mancare le sue azioni di accompagnamento e sostegno, in modo particolare per una Fiera che dedica la sua più importante  rassegna a temi e parole chiave che hanno una centralità per le politiche di sviluppo dei prossimi anni, quali ruralità, foreste, agricoltura.

Sulla riqualificazione del Quartiere Fieristico è intervenuta anche l’Assessore all’Urbanistica della Regione Puglia, Anna Maria Curcuruto, la quale ha detto che una più proficua utilizzazione delle infrastrutture fieristiche non dovrà riguardare solo il Quartiere nel suo complesso, ma anche i singoli contenitori e padiglioni che vanno costantemente resi disponibili e fruibili per il territorio.

L’Assessore al Bilancio della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, ha quindi rimarcato l’attualità della Fieragricola  per il mondo delle professioni e per le diverse categorie interessate, che trovano nella rassegna agrozootecnica e nelle iniziative poste in essere dalla Regione importanti punti di riferimento per lo svolgimento dell’attività imprenditoriale in agricoltura.

Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2016 Made by Bliz

Seguici: